BlackjackRouletteSlotsBaccaratVideo Poker

Omaha Poker

omaha pokerNon si quando si è cominciato a giocare all’Omaha Poker ma convince la leggenda che vuole che sia nata come variante del Texas Hold’em.
Come in questa variante anche all’Omaha si distribuiscono 4 carte coperte e poi 5 scoperte e comuni tra i giocatori.

La differenza fondamentale con il Texas Hold’em sta nel numero di carte coperte distribuite ai giocatori e alcuni piccoli dettagli di gioco ma anche dalla regola per cui solo due delle carte coperte possono essere utilizzate per formare la combinazione migliore.

Dal 1982 l’Omaha è uno dei giochi di poker presenti nei casinò di Las Vegas, e negli ultimi anni la crescita dei tavoli da poker online è stata costante riscuotendo un gran successo in tutto il mondo.

Regole del Poker Omaha

L’Omaha Poker, nella sua forma tradizionale, non è particolarmente difficile da giocare, in genere chi gioca al Texas Hold’em troverà questa altra versione del poker piuttosto semplice passare da un gioco all’altro.

Ogni tavolo può accogliere un massimo di 9-10 giocatori, il minimo per giocare è 2, come ogni altra variante di poker anche qui le azioni disponibili sono fold, check (lasciar passare l’azione), bet (puntare), call (chiamare) e raise (rilanciare).

Nel Limit il big blind equivale alla piccola puntata mentre lo small bling è la metà del big.

A questo punto i giocatori ricevono le 4 carte, si comincia a puntare a patire dall’under the gun ovvero a fianco del big blind (in senso orario).

Pre – Flop

Il giro di scommesse inizia dal giocatore alla sinistra del big blind e poi i turni successivi iniziaranno da chi ha postato il piccolo buio, il giro di scommesse continua fino a quando tutti hanno scommesso lo stesso, all-in.

Dopo aver visto le proprie carte i giocatori hanno la possibilità di chiamare o rilanciare. Il giocatore alla sinistra del big blind può foldare.

Flop

Quando i giocatori hanno soddisfatto i requisiti del pre-flop si passa alla fase Flop.

Tre carte scoperte e comuni vengono distribuite. Nell’Omaha ricordiamo che il giocatore deve ottenere la migliore combinazione utilizzando due carte coperte e tre di quelle comuni.

Si procede quindi al secondo giro di puntate (partenza dal primo giocatore alla sinistra del bottone).

Turn

Completato il giro di puntate si gira la quarta carta comune (turn). E si procede con un terzo giro di puntate secondo la solita regola, ovvero parte dal primo giocatore a sinistra del bottone.

River

Completato il giro viene girata la quinta carta a faccia scoperta e in comune  e si riparte per il giro di puntate.

Showdown

Il primo a mostrare le carte è chi ha effettuato l’ultima puntata o rilancio.

Il giocatore con la migliore combinazione vince il piatto.

Varianti del poker Omaha

Il poker Omaha offre due differenti varianti di gioco, Pot Limit e No Limit. In seguito le spieghiamo a sommi punti.

Pot Limit Omaha

Nel Pot Limit Omaha la puntata minima è pari al big blind e i giocatori possono rilanciare fino ad un massimo. Il rilancio minimo non può essere inferiore alla puntata o rilancio dello stesso giro (se si puntano 3€ allora il secondo giocatore dovrà rilanciare per un totale di €6).

No Limit Omaha

Nel No Limit Omaha la puntata minima è pari al grande buio, la massima non ha alcuna restrizione.

Il rilancio minimo non può essere inferiore alla puntata o rilancio dello stesso giro, il rilancio massimo non esiste un limite.

Le mani vincenti al Poker Omaha

Scala Reale  –  Scala dal 10 all’Asso
Scala – 5 carte in sequenza dello stesso seme  
Quattro di un tipo – 4 carte di uno stesso valore ma differente seme 
Full House – Combinazione con 3 di un tipo e una coppia
Flush – 5 carte di uno stesso seme 
Straight – 5 carte in sequenza
Tre di un tipo – Tre carte di uno stesso valore
Doppia coppia – Due coppie 
Coppia – Una coppia
Carta più alta  –  Quando si hanno combinazioni allora vale la carta più alta