BlackjackRouletteSlotsBaccaratVideo Poker

Sistema Zen Card

Sistema Zen Card

blackjack K.OIl sistema di conteggio Zen Card è un altro metodo inventato da Arnold Snyder, lo stesso che ha pensato il Red 7, e anche questo metodo è spiegato nel famoso libro Blackbelt Blackjack.

Il merito di Snyder, contatore di carte professionista, sta nel considerare in tutti i sistemi anche i principianti così da pensare sistemi che offrono vantaggi significativi ma allo stesso tempo semplificando le procedure di conteggio così da rendere i suoi sistemi facili da applicare anche da chi non ha mai utilizzato alcun sistema di conteggio al blackjack dal vivo.
Il sistema Zen Card si può considerare un sistema di conteggio intermedio, quindi ideale per chi ha qualche conoscenza dei metodi di conteggio ma che non richiede professionismo.

Ci sono alcuni elementi del sistema Zen che richiederanno una certa pratica a casa prima che possano essere eseguiti in modo rapido al tavolo verde.

Una cosa importante che i futuri contatori di carte devono comprendere è che tutti i metodi di conteggio delle carte, compreso il sistema Zen, dipendono significativamente da una comprensione della strategia di base del blackjack.

Anche il sistema Zen, come tutti gli altri metodi di conteggio delle carte, si basano sulla creazione di un conteggio derivato da valori numerici assegnati a ogni carta nel mazzo.

Il sistema Zen è equilibrato ed il risultato del conteggio indica quando aumentare o diminuire le scommesse.
Nel sistema Zen un conteggio positivo, +2, +3, +4, richiede un aumento di scommessa e un conteggio negativo, -1, -2, -3, una diminuzione, ovvero il minimo permesso.

Valori delle carte nel sistema Zen

Ogni carta del mazzo ha un valore numerico, +1 o -1  o 0, nel sistema Zen le carte hanno i seguenti valori:
2, 3 e 7 –> +1
4,5 e 6 –> +2
8 e 9 –> 0
10, Jack, Regina, Re –> -2
Asso –> -1 

Gli Assi nel sistema ZEN

Il modo in cui un giocatore gestisce conteggia gli Assi nel sistema Zen merita qualche spiegazione aggiuntiva.
Gli Assi del sistema Zen non sono conteggiati separatamente, ma invece, avendo valore -1, svolgono un ruolo importante nel conteggio finale.

Per compensare la riduzione del margine percentuale che si verifica quando gli assi vengono distribuiti il valore dato è di -1, la scelta è stata pensata con coerenza per rendere il conteggio più semplice in quanto il giocatore così avrebbe una cosa in meno da considerare durante il gioco.

Il sistema ZEN e il True Cout

Arnold Snyder anche creduto che l’utilizzo di un vero conteggio vero potesse rendere il sistema Zen più efficiente, unica pecca di questo metodo che potrebbe comportare per il principiante qualche difficoltà, infatti un pò di matematica serve.

Il giocatore deve prima utilizzare i valori numerici del sistema Zen per determinare il conteggio corrente, una volta che il giocatore ha ottenuto conteggio parziale, deve stimare il numero residuo di mazzi in gioco, a quel punto dividere il conteggio parziale per il numero di mazzi rimasti. Il numero risultante è il vero count.

L’efficienza e la precisione del sistema Zen aumentata utilizzando il conteggio allineare e questo si traduce in un maggior margine per il giocatore.

Il sistema Zen è indicato per i giocatori che hanno un minimo di esperienza con il conteggio, si tratta di un metodo molto semplice in termini di indici utilizzati, ed è in qualche modo semplificato non richiedendo un conteggio parallelo degli Assi.
L’inclusione di un true count richiederà un paio d’ore in più di pratica prima di diventare abbastanza esperti e poter utilizzare il sistema Zen al casinò.